Benvenuti a… Carro

(CD)

Perché "Benvenuti a… Carro?

Ogni tanto ho qualche idea e ne vien fuori uno spettacolo nuovo (più o meno accade un paio di volte l'anno). Accade anche che qualche amico o spettatore mi chieda se ne ho fatto un CD (e ovviamente rispondo di no). E così - per accontentare un po' tutti - ho pensato di registrare questa raccolta di brani, ognuno tratto da un differente spettacolo.

Istruzione per l'uso

Si consiglia di NON ascoltarlo come un normale CD musicale, ma…

1) inserirlo nel lettore CD

2) distendersi sul divano

3) spegnere o abbassare la luce

4) "seguirlo" come se si fosse a teatro:

Benvenuti nel mio… "Teatro ad occhi chiusi"

 

Serenata napulitana (Salvatore Di Giacomo - Pasquale Mario Costa). Questo dolcissimo canto, dedicato all'ex fidanzata, è qui riproposto in versione "serenata a dispietto" e prevede un inaspettato "cambio di scena". È tratto dal recital "Napoli spiegata e spiegazzata". Download

Scusami (Enzo Carro). Tratta dal gioco/spettacolo "Il juke-box delle donne", è un piccolo omaggio al grande Buscaglione. È un'ironia sull'evidente bugia di chi - in una coppia - cerca sempre di giustificare i suoi ritardi o le sue dimenticanze. Prevede un finale "a sorpresa".

Proverbi napoletani (Anonimo). Un po' di simpatica saggezza popolare - sulla vita, sull'amore e sulla donna - che ogni tanto regalo durante il recital "Napoli spiegata e spiegazzata".

Il padrone di casa (Enzo Carro). Tratto dal gioco da salotto "La tombola del doppio senso", musicato e cantato a mo' di aria antica, invita a riflettere sulla figura del "padrone" di un tempo.

All'ombra di' Brindellone (Enzo Carro, da un'idea di Brunetto Salvini). A Firenze - da diversi secoli - ogni mattina di Pasqua, si svolge una storica manifestazione: lo scoppio del Carro, una struttura molto alta che familiarmente i fiorentini chiamano "I' Brindellone", ormai diventata uno dei simboli della città. Un'allegra canzone sul tempo che NON cambia "all'ombra di' Brindellone". La voce del "fiorentinaccio" è del grande attore Brunetto Salvini.

I' Brindellone

Nonna nonnarella (Anonimo). Antichissima ninna nanna nota in tutta l'area campana. Questa versione mi è particolarmente cara: da bambino me la cantava mia madre per farmi addormentare… ed era la stessa con cui anche lei, da piccola, si addormentava cullata da mia nonna.

Fili d'oro (Giovanni Capurro - Francesco Buongiovanni). Stupenda canzone, di "qualche" decennio fa, che non ha bisogno di presentazione. È tratta dal concerto "Aria di ieri".

Donne e femmine (Enzo Carro). Poesia che descrive la sostanziale differenza che - per i camorristi di una volta - c'era tra la "donna" e la "femmina". Scritta per lo spettacolo "Animo napoletano" (che poi ho rappresentato col titolo "Le parole di Gennarino").

La vecchia (Enzo Carro). Anche questo brano è tratto da "La tombola del doppio senso". È uno scambio di opinioni sull'amore tra una "vecchia" e la nipote. Download

Ne avevo una (Nando Vitali). Tratto dal recital "In Toscana si cantava così", questo delizioso brano in vernacolo fiorentino è il nostalgico ricordo di un anziano di quand'era… un dongiovanni.

Tu mi garbavi tanto (Gianni Abbigliati). Altro brano in vernacolo fiorentino, è ambientato nel popolare quartiere di San Frediano e racconta - quasi a mo' di sceneggiata napoletana - una buffa e alquanto sfortunata storia d'amore. È tratto dal recital "Partenopeo e parte… fiorentino".

Ave Maria (Enzo Carro). "In che lingua è?" mi disse un bambino "In napoletano!" gli risposi. E lui, dopo averci pensato un po', ribatté "…Ma la Madonna lo capisce il napoletano?". Anche questo brano è stato scritto per lo spettacolo "Animo napoletano" (che poi è stato rappresentato col titolo "Le parole di Gennarino").

La vita del Principe (Enzo Carro). Il 15 Febbraio 1998, il grande Principe del sorriso, Antonio De Curtis, avrebbe compiuto 100 anni. Quella sera, presso un caffè letterario, lo festeggiai presentando "Omaggio a Totò", un recital di sue canzoni e poesie, inframmezzati da aneddoti sulla sua vita. Un po' di questi ultimi son diventati "La vita del Principe".

L'unico rimedio (P. Vigliani). Una simpaticissima macchietta degli anni venti che inserii nel varietà "Cafè Olé: Varieté Improvvisé", messo in scena insieme alla cantante e attrice fiorentina Lisetta Luchini.

Hanno partecipato a questo gioco:

Fabrizio De Vincenzi = Pianoforte

Franco Poggiali = Tastiera & Programmazione

Gianluca Aceto = Chitarra classica

Giovanni Pecchioli = Sax & Clarinetto

Lorenzo Borneo = Violino

Massimiliano Fabianelli = Fisarmonica

Enzo Carro - Tel. 339/1918246 info@enzocarro.it

Torna alla pagina iniziale

Torna alla pagina "Musicassette, Cd e Libri"